Plus500 opinioni

Plus500 è un broker specializzato in Forex e CFD quotato in UK alla Borsa di Londra, regolamentato dalla FCA (Financial Conduct Authority) inglese, dalla Cysec (autorità cipriota) e dall’australiana ASIC.

Plus500

Opinioni Plus500: le caratteristiche del Broker

Plus500 offre operatività su diversi strumenti: valute (mercato forex) ma anche azioni, indici e commodities attraverso i CFD, strumenti derivati che consentono di investire al rialzo o al ribasso su qualsiasi prodotto finanziario utilizzando piccoli capitali grazie alla leva finanziaria.

Plus500 offre una piattaforma semplice ed intuitiva per il trading online che lo rende leader nel settore del trading retail in Europa da oltre 5 anni.

Plus500 Opinioni

Le opinioni che possiamo rilasciare su Plus500 sono sostanzialmente positive: la regolamentazione da parte di 3 enti regolatori distinti garantisce elevati standard nella gestione dei fondi depositati dai clienti, inoltre la semplicità della piattaforma di trading rende facile ed intuitivo non solo operare sui mercati ma anche gestire i vari aspetti del proprio conto come la verifica dei documenti (upload diretto dalla piattaforma) e le operazioni di deposito e prelievo che sono solitamente molto veloci.

Le opinioni raccolte dal pubblico negli anni sottolineano come aspetti positivi di Plus500 la semplicità della piattaforma, la velocità di esecuzione e la velocità nel ritiro delle somme depositate.

Fondamenti di Analisi Tecnica

L’Analisi Tecnica è la disciplina che consente di prevedere l’andamento dei mercati e prendere decisioni sulla base di queste previsioni.

L’Analisi Tecnica non è una scienza esatta ma piuttosto un insieme di regole astratte da diversi autori dall’andamento dei mercati nel corso del tempo.

Di fatto, l’analisi tecnica è venuta formandosi attraverso il contributo di diversi ricercatori, o più spesso traders, che hanno avuto intuizioni sul comportamento dei prezzi in base alla presenza di circostanze precise e, grazie alla bontà di queste intuizioni hanno potuto prevedere con successo l’andamento dei mercati ed ottenere un profitto sulle loro previsioni.

L’analisi tecnica si autoalimenta

Nel tempo tutti i costrutti più famosi dell’analisi tecnica tendono ad essere presi in considerazione dai traders che basano così la loro operatività su tali presupposti che, pur essendo stati validi nel passato, sono in realtà del tutto arbitrari per il futuro!

Facciamo un esempio molto semplice con il doppio massimo. Un concetto molto semplice dell’AT è che vi siano dei prezzi precisi che possono essere individuati come livelli di supporto o resistenza, ovvero prezzi su cui il grafico, muovendosi in una direzione, improvvisamente si blocca per poi tornare indietro.

Il doppio massimo si ha quando i prezzi in salita si fermano ad un certo livello, ritracciano al ribasso, e poi tornano a salire rimbalzando di nuovo contro questo livello di resistenza.

Ora: tutti i traders che guardano il grafico vedono i prezzi respinti per ben due volte da questo livello, un doppio massimo! Cosa fanno a questo punto?

  1. Impostano ordini di vendita poco sotto il livello di resistenza i modo da poter contare su un punto di inversione affidabile se il prezzo tornasse in quell’area.
  2. Impostano ordini di acquisto poco sopra il livello di resistenza poichè, in base ai dettami dell’AT, se il prezzo rompe una resistenza poi parte spesso in un trend esplosivo.

Qual’è la conseguenza di questo comportamento?

  1. Gli ordini di vendita sotto la resistenza fanno si che effettivamente i compratori trovino abbastanza venditori nella zona della resistenza per fermare il trend in salita: abbiamo un triplo massimo e l’analisi tecnica conferma sè stessa.
  2. Se i compratori fossero troppi rispetto a coloro che vendono o prendono beneficio o entrano short sotto la resistenza avremmo il breakout del doppio massimo e quindi entrerebbero subito in azione gli ordini di acquisto di chi andava long oltre la resistenza e gli stop loss (quindi riacquisti) di chi andava short sotto la resistenza: in definitiva un boom di ordini di acquisto che causa un rialzo esplosivo dei prezzi, e così l’analisi tecnica conferma sè stessa.

Pensaci bene: se l’AT non prevedesse il concetto di “supporto” e “resistenza” nessun trader avrebbe inserito gli ordini che abbiamo descritto sopra ma ognuno avrebbe venduto o acquistato rispetto ad altri parametri (informazioni, notizie o addirittura a caso) e non avremmo nè il rafforzamento della resitenza, nè il breakuot esplosivo!

Il comportamento dei trader in presenza di supporti o resistenze è così consolidato che a volte gli attori forti del mercato (i più capitalizzati, quindi hedge founds, grossi fondi e grandi banche) preparano delle vere e proprie trappole chiamate bear trap e bull trap.

In questo articolo di analisi postato su forexinfo.it puoi vedere un esempio di bull trap o “trappola per tori” (i tori sono i traders che hanno posizioni in acquisto aperte).

 

 

 

 

Perchè fare Forex

Stai leggendo questo sito di introduzione e pensi: “perchè tra tutti i mercati devo scegliere proprio il forex?”.

Ci sono diversi motivi per cui dovresti preferire il forex ad altri mercati, tra cui:

  • Le demo gratuite: a differenza della gran parte degli altri mercati i brokers che offrono il servizio di trading sul forex mettono a disposizione dei loro potenziali clienti delle versioni dimostrative della piattaforma di trading che permettono di studiare il funzionamento del mercato gratuitamente.
  • E’ liquido e volatile: pochi mercati o indici sono volatili come i cambi sul forex e nessun indice e altrettanto liquido. Queste caratteristiche fanno del forex un mercato perfetto per la speculazione a breve termine dato che le occasioni di ingresso sul mercato sono frequenti ed è quindi possibile ottenere buoni profitti in breve tempo.
  • E’ sempre aperto: il mercato Forex è aperto 24 ore al giorno dal lunedì al venerdì. Questo è dovuto al fatto che è un mercato OTC (Over The Counter) ovvero le valute non vengono quotate in una singola piazza ma possono essere scambiate alla pari tra due o più soggetti. Così nelle varie sessioni mondiali di trading in cui le grandi banche ed i grandi intermediari tengono gli sportelli aperti (Londra, New York, Tokio e Sidney) è sempre possibile eseguire operazioni, e dato che gli orari di apertura si accavallano il mercato alla fine risulta sempre aperto, tranne nei week end.
A seconda delle tue necessità specifiche poi possono esserci ulteriori vantaggi o svantaggi.

 

Che cosa è il forex

FOREX è un acronicmo che sta per FOReign EXchange market, ovvero mercati dei cambi.

Sul mercato Forex è possibile acquistare e vendere le diverse valute nazionali disponibili nei vari paesi del mondo, partendo ovviamente dal cambio Euro-Dollaro, fino ad arrivare ai cambi più “strani” come quello tra dollaro australiano e dollaro canadese: due valute tutt’altro che marginali sul mercato dei cambi.

Anche se sostanzialmente è sempre esistito (sin dall’antichità chi viaggiava doveva usare una moneta locale per pagare, e quindi cambiare valute eseguendo una transazione forex) il mercato Forex come lo conosciamo oggi esiste solo da pochi anni: è stata infatti l’informatica a rendere questo mercato accessibile a tutti dato che per eseguire una transazione bastano un computer ed una connessione ad internet, cose tutt’altro che scontate o diffuse solo pochi anni fa.

Prima dell’avvvento del forex “retail”, ovvero la disponibiulità di sistemi di trading sulle valute disponibili per tutti fino ai privati cittadini che vogliono investire su questo mercato, il forex era composto solo da banche e nazioni che compravano e vendevano valute estere per rafforzare o indebolire la propria valuta (gli stati) o differenziare le proprie dispobinilità valutarie o speculare (le bache).